Corsi addetto al primo soccorso

Il primo soccorso è l’insieme delle azioni che permettono di aiutare in situazioni di emergenza una o più persone in difficoltà vittime di traumi fisici e/o psicologici o malori improvvisi, nell’attesa dell’arrivo di soccorsi qualificati.

Si intende per primo soccorso anche l’assistenza che viene data in strutture provvisorie in presenza di situazioni critiche, nell’attesa di trasportare il paziente in centri sanitari più adeguatamente attrezzati.

Descrizione

Facciamo subito chiarezza: primo soccorso non è sinonimo di pronto soccorso. Non si tratta, infatti, di azioni svolte da personale medico qualificato, ma di interventi da attuare in attesa dell’arrivo di medici specializzati.

A livello normativo, quindi, il corso di primo soccorso è obbligatorio per le imprese con almeno un dipendente o un socio lavoratore.

Secondo quanto stabilito dal Testo Unico sulla Sicurezza le aziende devono nominare uno o più addetti al primo soccorso, in modo da garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori nelle situazioni di emergenza: il corso, dunque, serve anche per l’abilitazione a tale ruolo.

La nomina di questa figura, così come avviene per l’antincendio, deve tenere conto sia degli aspetti fisici che emotivi della persona: spetta al datore di lavoro, dopo aver consultato il medico competente, stabilire chi saranno gli addetti al primo soccorso aziendale e farsi carico della loro formazione.

Obiettivi

Gli obiettivi del primo soccorso possono essere racchiusi in tre semplici punti:

  • mantenere in vita l’infortunato; in realtà, questo è lo scopo di ogni tipo di cura medica;
  • prevenire ulteriori danni a carico del malcapitato; questo significa sia proteggerlo da fattori esterni (ad esempio allontanandolo da fonti di pericolo), sia applicare determinate tecniche di soccorso che limitano la possibilità che le sue stesse condizioni peggiorino (ad esempio, premere su una ferita per rallentare il sanguinamento);
  • favorire la riabilitazione, la quale comincia già mentre si sta attuando il soccorso.

L’addestramento al primo soccorso comprende anche l’insegnamento delle regole che permettono di prevenire le situazioni di pericolo fin dall’inizio e insegna le diverse fasi del soccorso.

 

Corso di primo soccorso: gruppi A, B e C

I corsi sono strutturati in modo diverso a seconda del gruppo di riferimento (A, B e C), stabilito sulla base dell’attività svolta, del numero di lavoratori e dei fattori di rischio presenti.

Ecco come vengono distinti i diversi gruppi:

  • gruppo A (16 ore): aziende o unità produttive con attività industriali soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica (come centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari, aziende estrattive ecc); aziende con oltre 5 lavoratori riconducibili ai gruppi tariffari INAIL che hanno indice infortunistico di inabilità permanente superiore a 4; aziende con oltre 5 lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura;

  • gruppo B (12 ore): aziende con 3 o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A;

  • gruppo C (12 ore): aziende con meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A.

 

Sanzioni

  • Per la mancata nomina degli addetti al primo soccorso (D.Lgs.81/08 art. 43 comma 1): arresto da 2 a 4 mesi o una multa che va da € 750,00 a € 4000,00 (D.Lgs. 81/08 art.55 comma 5 lettera a)
  • Per la mancata formazione degli addetti al primo soccorso (D. Lgs. 81/08 art. 37 comma 10): arresto da 2 a 4 mesi o una multa che va da € 1200,00 a € 5200,00 (D.Lgs. 81/08 art. 55 comma 5 lettera c)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Corsi addetto al primo soccorso”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com